Cognomi che iniziano con la lettera L

Lazzaroni

famiglia cremonese elevata al rango baronale nel XIX secolo e trapiantata a Roma.

 

Arma: spaccato; nel primo di rosso, al leone d'oro rampante uscente dalla partizione; nel secondo d'argento, ai due caprioli d'azzurro.


Lodi

famiglia decurionale, marchesi. Vengono presentati due stemmi: il primo tratto dalla raccolta del Crollalanza, il secondo da quella del marchese Sommi-Picenardi.

 

Arma: d'oro al leone d'argento caricato al centro di uno scudetto spaccato di nero e d'oro.

 

 


Alias: d'oro al leone rampante d'azzurro, caricato in grembo di uno scudetto spaccato di nero e d'argento.

Longari Ponzone

nobili di Casalmaggiore

 

Arma: inquartato; nel primo e nel quarto, di rosso alla croce patriarcale d'argento; nel secondo e nel terzo, fasciato di verde e d'argento.


Lottici

vengono presentati tre stemmi di un membro della famiglia: Antonio Maria Lottici.

 

Arma di Antonio Maria Lottici, dall'Archiginnasio di Bologna: troncato, d'argento e d'oro, con un filetto ondato d'oro sulla partizione.



Alias: troncato nebuloso di rosso e d'oro, nel secondo, due rose di rosso in fascia.



Alias: troncato nebuloso di rosso e d'oro.

Lugo (de)

famiglia decurionale, nobili

 

Arma: inquartato; nel primo e nel quarto d'argento alla mela al naturale con il gambo e le foglie di verde; nel secondo e nel terzo di rosso a due fasce ondate d'argento.